CASTELLI CALEPIO- “Ecco perché Benini ha fallito”. Benini: “Basta chiacchiere”

Si mescolano le carte. Giovanni Benini rimane sul posto, non si muove “E’ un’estate di lavoro – spiega il sindaco – e di chiacchiere per chi non ha niente da fare, noi pensiamo a concludere il programma”. Lavori in corso ma anche polemiche e incontri per le nuove liste che andranno al voto la prossima primavera, Benini ha già annunciato di voler correre per una lista civica, Forza Italia cercherà di fargli cambiare idea e in ogni caso ‘appiccicherà’ il simbolo in qualche modo, anche perché i forzisti sono l’unico partito rimasto fedele a Benini, la Lega potrebbe correre da sola o addirittura spaccarsi in due, anche se in questo caso il simbolo andrebbe dritto a chi non è con Benini. Intanto Benini va a cominciare una ‘guerra’ con la Provincia, soprattutto con il presidente Matteo Rossi che aveva promesso, a suo dire, il pagamento del progetto della variante alla SP91, progetto mai realizzato ‘presenteremo ricorso e gli mostreremo il conto’, taglia corto Benini. Insomma, un’estate anche fin troppo calda dal punto di vista politico. E intanto il ‘Gufo’, ormai la penna critica della vita politica amministrativa fa le pulci al Sindaco “Castelli Calepio per la prima volta nella sua storia dopo diversi anni ha perso la presidenza della Fondazione Calepio a causa di una futile litigata tra i due rappresentanti politici di Lega e Forza Italia nell’Ente   (e quella litigata è stata premessa…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 20 LUGLIO