CASTELLI CALEPIO Ecco perché si doveva far fuori la Belotti: la Lega l’ha proposta come assessore ma se è incompatibile…

Un consiglio comunale convocato in fretta e furia per discutere l’incompatibilità della ex sindaca Clementina Belotti, un consiglio che però salta perché mancano alcuni documenti, il consiglio viene riconvocato qualche giorno dopo, sempre con la stessa urgenza. E tutti si chiedono perché c’è così fretta di far saltare la Belotti. Ma…c’è un ma, manca un assessore nel gruppo dopo le dimissioni dei leghisti e la stessa Lega deve indicare un nuovo nome al sindaco Giovanni Benini che da tempo aspetta. Ma il nome è stato già dato al sindaco e pochi lo sanno e il nome è proprio quello di Clementina Belotti. E a quel punto Benini deve aver fatto un balzo sulla sedia. E così la corsa in consiglio comunale a discutere l’incompatibilità di Clementina Belotti che avendo un contenzioso col Comune, deve pagare 58.0000 euro per la vicenda annosa che abbiamo raccontato con Uniacque, non potrebbe più far parte del gruppo. In questo modo Benini salverebbe capra e cavoli, a meno che la Belotti non tolga l’incompatibilità decidendo di pagare la somma, cosa abbastanza difficile….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 26 GENNAIO