CASTELLI CALEPIO – Emanuele Rossi, il fedelissimo di Benini: “Ecco perché sono rimasto. Avrò ripercussioni ma io guardo l’interesse dei cittadini”

Emanuele Rossi, vicesindaco non ci sta, attaccato su più fronti, soprattutto da qualche ‘collega’ leghista uscito dalla maggioranza di Benini rivendica e spiega la sua scelta di rimanere a fianco del sindaco, spiegazione che ha letto anche in consiglio comunale. Rossi non si muove, resta tesserato Lega, nessuna comunicazione ufficiale del Carroccio e lui che spiega perché rimarrà al suo posto, e cioè a fianco del sindaco Giovanni Benini: “Purtroppo ormai da diversi mesi stiamo assistendo ad una ‘bega di palazzo’ che ha tutto il sapore della ‘bega di cortile’, dove parrebbe che a generare questo conflitto sia stata una vicenda giudiziaria di cui noi Amministratori non abbiamo potuto far altro che prenderne atto, non avendo nessun potere giudicante, potere che, come ben noto, nel nostro Paese spetta esclusivamente alla Magistratura – spiega Emanuele Rossialtrettanto certo è che le conseguenze dei tentativi messi in atto da coloro che speravano di ‘far saltare il banco’ sono state subite da tutti i cittadini di Castelli Calepio, ma soprattutto da quelli più fragili… SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 20 APRILE