Castelli Calepio INTERVENTO La Lega: “L’imperatore Benini sopraffatto dalla sua arroganza. Nessuno della maggioranza appartiene alla Lega”

Lega Castelli Calepio

Dopo aver letto l’articolo apparso sul numero di Araberara del 14 Settembre 2018, corre il dovere di esporre alcune precisazioni in merito alle dichiarazioni del Sindaco Benini. Innanzi tutto, dalle parole del Sindaco, emerge che non esiste una fondata motivazione giuridica in merito al ricorso deliberato in Giunta contro il reintegro di Clementina Belotti in Consiglio Comunale e la delibera stessa di Giunta è priva di motivazioni atte a sostenere la bontà di tale decisione.  Le osservazioni dedotte nel testo del ricorso in appello, sono medesime a quelle già proposte e respinte con ampie e adeguate motivazioni dalla sentenza di 1° grado: nulla di nuovo. Quello che emerge dalle parole di Benini è che la scelta è politicamente personale perchè gli consente di mantenere quel fragile equilibrio numerico in Consiglio Comunale per tirare a campare fino a fine mandato. Quando diciamo fragile equilibrio intendiamo che ora il Sindaco è in balia dei suoi sei consiglieri di maggioranza ed ognuno di loro conta più del Sindaco stesso. L’Imperatore Benini oggi è sopraffatto dalla sua stessa supponenza e arroganza.