GANDINO – LETTERA – Gay, disoccupati e invalidi: “Abbiamo ricevuto solo porte in faccia”

Vorremmo sottoporvi il nostro caso. Siamo una coppia di uomini di mezza età che da una decina d’anni condivide lo stesso appartamento a Gandino. Siamo gay e la nostra relazione ha avuto inizio un anno prima di venire ad abitare in questo paese. E, ci dispiace dirlo, qui abbiamo dovuto spesso affrontare il pregiudizio di molte persone nei confronti di noi gay. In precedenza vivevamo insieme in un altro paese della Val Seriana e la situazione era ben diversa.

L’oggetto della nostra lettera è però un altro. Da alcuni anni stiamo purtroppo vivendo in una difficile situazione economica perché entrambi abbiamo perso il nostro lavoro e da allora siamo disoccupati. A peggiorare ulteriormente la nostra situazione ci sono ancheSU ARABERARA IN EDICOLA DAL 23 NOVEMBRE