L’addio a Marika: “Il cielo è troppo lontano, tu rimarrai sempre con noi, nei nostri cuori”

La grande basilica di Gandino faticava a trattenere la marea di donne e uomini, ragazzi e Vigili del Fuoco, che venerdì 13 aprile sono accorsi a rendere l’ultimo saluto alla giovanissima Marika Bertocchi, tragicamente scomparsa alcuni giorni fa a soli 18 anni in seguito ad un incidente stradale mentre era alla guida della sua amata moto.

E sono stati proprio i suoi amici motociclisti a renderle l’ultimo omaggio facendo rombare i motori al di fuori del Cimitero, mentre venivano lanciati in cielo decine di palloncini a forma di cuore.

“Il cielo è troppo lontano – ha detto, verso la fine della celebrazione, il suo fidanzato Danilo – e Marika rimarrà sempre con noi, resterà nei nostri cuori”.

Erano presenti anche numerosi Vigili del Fuoco, colleghi del padre di Marika, Cesare, anche lui tragicamente scomparso nel 2007. “Cesare – ha detto il parroco di Gandino don Innocente Chiodi – era una persona generosa, un Vigile del Fuoco coraggioso e determinato, proprio come Marika”.