LOVERE – Un viaggio tra gli antichi alberghi loveresi. I 13 hotel dei primi del Novecento, dal cinquecentesco Leon d’Oro al bellissimo Hotel Lovere

Il loverese Mario Visinoni, appassionato di storia locale, ama scavare nel passato del suo paese, riportando alla luce testimonianze e ricordi di tempi ormai lontani e in gran parte dimenticati. Sì, perchè per capire la Lovere di oggi si deve prima conoscere la Lovere di ieri, e se oggi i loveresi si vantano di far parte di uno dei “Borghi più belli d’Italia” è perchè hanno alle spalle un passato glorioso, costruito dai loro antichi antenati.

Alcuni secoli fa Lovere faceva affari con Venezia, ai tempi della Repubblica Serenissima. Era un paese ricco e popoloso – spiega Visinoni – e c’erano diverse famiglie molto benestanti che hanno costruito gli edifici che oggi possiamo vedere. Pensiamo ai palazzi storici, oppure alla basilica di Santa Maria, la cui costruzione era stata voluta e finanziata dalle famiglie ricche… SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 6 APRILE