MONASTEROLO – La minoranza boccia il bilancio: “Capacità di riscossione diminuita”

La minoranza di Monasterolo contro il bilancio approvato nell’ultimo consiglio comunale, Gabriele Zappella, capogruppo di minoranza che mette in evidenza come, secondo i consiglieri, il bilancio comunale già ‘precario’ sia ancora di più in difficoltà: “Dall’ultimo bilancio – spiega Gabriele Zappella – risulta confermata la nostra convinzione: la capacità di riscossione di crediti dichiarati da questa Amministrazione e la conseguente capacità di effettuare pagamenti per cassa si riducono di anno in anno, rappresentando, in assenza di interventi straordinari o fortuiti, un ulteriore fattore di rischio per l’equilibrio del bilancio comunale.

La nostra contrarietà è basata sia su dati oggettivamente rilevati dal rendiconto gestionale in oggetto che portano all’individuazione di parametri amministrativi non funzionanti, sia su una valutazione politica d’insieme che proprio nel bilancio consuntivo trova la sua massima espressione.

Partendo dall’esame dell’elenco Residui prendiamo atto che si e’ proceduto ad un riaccertamento nel corso del 2017, su sollecitazione di organismi superiori, che ha portato ad una diminuzione sia lato attivi che lato passivi ma, ancora una volta, le voci complessive non riscosse portano ad un aumento dei residui totali attivi da 1.022.000 euro a 1.039.000 euro.

Ancora più evidente il caso relativo ai residui passivi complessivi, le spese NON effettuate aumentano di 50.000 euro rispetto al 2016.

Considerando le due entrate “straordinarie” relative all’eredita’ G.A. 2015 ed il prestito di oltre 390.000 € di Cassa Depositi e Prestiti erogato nel corso del 2016, ci saremmo aspettati risultati in miglioramento anno su anno. SU ARABERARA IN EDICOLA DAL 1° GIUGNO