SCALVE – Pace fatta (dopo le polemiche) fra Sci Club e società Impianti

Un’interrogazione al Sindaco, mail di protesta arrivate anche in redazione. A Colere nelle scorse settimane, proprio nei giorni in cui si festeggiava la medaglia d’oro di Michela Moioli, che porta sul casco l’orsetto scalvino, perché allevata e allenata sulle piste coleresi dallo “Scalve Boarder Team” fondato nel 2006 da Andrea Bettoni e Fabio Lazzaroni, scoppiava una polemica di cui non si sentiva il bisogno. Sta infatti succedendo quello che non ti aspetti in una stagione coi fiocchi (metaforici e reali). Ci arriva questa segnalazione: “Mercoledì 14 febbraio, mentre i ragazzi dello sci club Val di Scalve si stavano allenando come sempre sulla pista assegnata per gli allenamenti, arrivava Silvio Rossi, il quale rivolgendosi all’allenatore gli imponeva di togliere tutte le paline (che si usano per gli allenamenti di slalom) e di interrompere subito gli allenamenti. Aggiungeva poi che la Sci Club Val di Scalve (nato dall’unione tra lo Sci club Colere e lo Sci Club Schilpario),
non avrebbe più potuto fare allenamenti sulle piste della SIRPA. Per cui i ragazzi dello sci club dovranno andare a Borno o a Monte Pora per allenarsi. Trattandosi di ragazzi che frequentano la scuola, puoi immaginare che ciò risulterà del tutto impossibile…
SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 9 MARZO