Valcalepio – candeggina nell’acquasanteira a Grumello, furti nei cimiteri di Tagliuno e Chiuduno

I cimiteri di Tagliuno e Chiuduno devastati da furti e atti vandalici ma anche l’acquasantiera della parrocchia di Grumello del Monte riempita di cloro, cosa sta accadendo nei comuni della Valcalepio? Negli ultimi giorni una lunga scia di fatti inquietanti ha colpito le comunità del posto, partiamo da Tagliuno dove si sono verificati i fatti più gravi con il furto di vasi di rame e bronzo ma anche di statue

Tagliuno:

I malviventi hanno colpito pesantemente il cimitero di Tagliuno portando via molte statue strappate dalle tombe. E’ sparita la statua di Guerino Giovanelli, il falegname di Tagliuno statua realizzata dallo scultore di Grumello Mario Locati. La statua rappresentava proprio il falegname e quindi per i parenti era preziosissima, una sorta di ponte tra i parenti e il defunto. Lo stesso affetto che provavano i familiari di Pietro Pagani per la statua che adornava la sua tomba anche questa sparita. “Facciamo un appello ai ladri perchè pensino a quello che hanno fatto e riportino indietro le statue rubate, tra queste quella di nostro padre”. I ladri hanno poi portato via diverse statue, arredi, portavasi, croci, piccole decorazioni varie.

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 9 FEBBRAIO